domenica 24 maggio 2015

Le malattie servono per evitare l'inferno!

Le malattie servono per purgare i peccati!

Gran parte della popolazione nel mondo, muore a causa di malattie, dovute a svariati fattori, altri invece lasciano questa terra velocemente sia per morte naturale che improvvisa, ma la gran parte della popolazione prima di andarsene soffre su un letto di dolore, che siano adulti o bambini.

Spesso la gente non si rende conto che le malattie servono per purgare i nostri peccati, e spesso la gente non sa, che anche i peccati possono generare le malattie, molto spesso peccati reiterati migliaia di volte portano come conseguenza collaterale allo sviluppo di malattie, specie tumori. 

Ma le malattie di qualsiasi genere, provocate da qualsiasi evento, vengono usate affinché l’essere umano possa salvarsi dalla dannazione eterna. Ecco perché molte persone che soffrono per anni ed anni, non riescono mai a guarire, perché esse hanno danneggiato se stesse, spesso mediante il peccato personale, oppure quello derivato da generazioni passate, atti di genitori incoscienti e parenti sciocchi, da maledizioni di terzi, e altre avversità, fino ad arrivare alla loro morte, spesso nel caso di cristiani, che chiedono la grazia e non la vedono ottenere, è perché o non sanno chiedere o non credono effettivamente, oppure i peccati accumulati hanno generato un male tale che solo mediante la sofferenza essi possono essere eliminati, per cui la malattia spesso viene usata, per salvare l’anima del soggetto, oltre che tentare di ottenere la grazia da Dio. Quindi molte persone si dovrebbero chiedere realmente cosa essi, o i genitori o gli antenati possano aver fatto o causato per far ricadere su di loro tanti mali. 

Questo è un sistema infallibile che Dio ha per salvarci dalla dannazione eterna. 
Ricordiamoci sempre che Dio preferisce di gran lunga salvare l’anima che il corpo, per cui anche la sofferenza generata dalla malattia serve a tale scopo. Quindi non arrabbiatevi con Dio se esso non vi fa la grazia, perché evidentemente preferisce che voi accettiate la sofferenza come prova per la vostra salvezza, proprio per questa ragione, Egli vuole salvarvi dall’inferno; non credo che nessun essere umano, voglia passare l’eternità negli inferi, ma ciò non significa che voi non dobbiate lottare, anzi il Signore vuole che l’uomo lotti, non solo per poter vincere alla malattia, ma anche perché mediante la preghiera necessaria a far si che assieme alla sofferenza vegano eliminati tutti i peccati, in questo modo Egli vi salverà, poi ovviamente può sempre accadere che fino all’ultimo Dio vi faccia la grazia, per  cui mai disperare ma sempre sperare. 
Ma come tutte le cose che riguardano lo spirito, senza fede non c’è neppure la speranza di aver un miracolo. Tutti i mali possono essere guariti, spetta solo a noi farsi guarire, spetta solo alle nostra fede permettere una guarigione , che possa essere istantanea o dopo un certo di tempo.

Il momento per una guarigione lo conosce solo Dio.


Quindi non chiedete al Signore di togliervi la sofferenza della malattia, della prigionia, ecc perché essa vi evita la pena dell’inferno. Meglio soffrire 100 volte in terra, che soffrire per l’eternità. La sofferenza che noi passiamo qui in terra è migliaia di volte inferiore a quanto uno solo di noi potrebbe soffrire nell’aldilà. Ci sono persone che soffrono con dignità e altre con isteria, che rasenta spesso la cattiveria, imparate a soffrire con dignità ed umiltà, quasi nel silenzio, anche in ciò Dio giudica.