venerdì 29 aprile 2016

La condanna di Gesù!

Sabato, 23 aprile 2016

Figlio mio scrivi:

Il mondo mi sfida, vuole vedere la mia Ira, ma non sa, la sua fine, invece di supplicare pietà.
State gravemente offendendo il Padre Mio Celeste, offendendo il Mio Spirito Santo, e la mia Santissima Madre, per questo ordino ai miei angeli Santi, di eseguire i miei comandi, non avrete più pace, finché non capirete, la terra ancora di più si ribellerà a voi, e la natura farà la sua parte, l'universo vi rigetterà.

Vi ho supplicato, mi sono abbassato, fino a voi, ma non mi avete accolto, allora sia su di voi quando voi andate cercando, povertà, oppressione, pestilenza, sangue, persecuzione, guerre, fuoco, morte, vi colpiranno, in ogni dove.

Sancisco oggi e per sempre, che qualsiasi uomo si macchi al mio cospetto di tradimento, idolatria e sacrilegio non sarò per questi solo giudice, ma condanna eterna, chi farà sacrilegio contro la mia deità, contro i luoghi dove è posto il mio Sacratissimo Corpo e Sangue, riceverà 70 volte sette la mia condanna ed esso maledirà per l'eternità di essere mai nato, maledirà quanti lo avranno spinto a far ciò; coloro che sono rei di spingere altri alla loro morte eterna, riceveranno una condanna quadrupla.

E tu, che hai nel tuo cuore il principe delle tenebre, ti richiamo per l'ultima volta, se non rigetterai le tue profanazioni, tutto quello che dirai al mio cospetto, in nome Mio, io lo verserò nella tua gola, come oro fuso e chiunque si assoggetterà a costui prenderà parte alla sua fine, chiunque praticherà quanto va comandando nel mondo, cadrà nello stagno di fuoco e zolfo.

Popolo Mio testimonia a voce alta la tua fede, grida a Me il tuo Si, allora io ti riconoscerò; non temere il giudizio dei falsi, degli immorali, degli adulteri, di chi brama il peccato, battetevi con coraggio e testimoniate sempre ed ovunque la vostra fede, con la mia Parola, perché Io vi darò la mia forza, e farete miracoli, sono con voi fino alla fine.

Benedetto sia colui che proclama la mia Parola e voi proclamatela sempre con gioia, con amore e con pietà.

In verità, in verità vi dico chi non proclamerà la mia parola, il Verbo Santo, non potrà gustare la sua resurrezione.

Grazie figlio, perché sempre mi accogli, un giorno mia Madre ti rivestirà della Sua Gloria.









Questo è solo un esempio di situazione che gridano vendetta agli occhi di Dio!!
E su costoro cadrà l'ira di Dio e la sua condanna..rei sono i profanatori, come coloro che si beffano di Dio, ma anche coloro che usano luoghi sacri per adorare i loro dei, come anche chi sacrilegamente da l'eucarestia a persone immonde, o chi fa della messa una pagliacciata.



giovedì 28 aprile 2016

Ezechiele contro Bergoglio=GOG

Leggere la bibbia e attendere la parola del Signore!!!



Questo lo si può fare avendo una bibbia nuova, mai usata molto poco usata, io ne posseggo tre, tutte dello stesso anno CEI74. Una la uso proprio per questo scopo, mentre un altra la uso solo per leggere e meditare. Ovviamente ben si comprende perchè la Bibbia deve essere più possibile nuova, perchè quella usata e vecchia, essendo che ci sono parti più usate, si può aprire solo su queste e le altre no, anche perchè io attendo che si apra da sola, non punto il dito e apro a caso, no. Reggo il testo in modo da farlo aprire, ma tendo gli occhi chiusi, poi quando sento che le pagine non si muovo più, li apro e vedo, dove lo sguardo cade per primo leggo.

Ecco la parola di questa sera ore 22:40, l'ho voluta porre qui perchè ritengo interessante...
Avevo chiesto una parola per comprendere cosa sia bene fare verso questo pontefice Bergoglio!
.................................

Ezechiele: cap 39.:
«E tu, figlio dell'uomo, profetizza contro Gog e annunzia: Così dice il Signore Dio: Eccomi contro di te, Gog, principe capo di Mesech e di Tubal. 2 Io ti sospingerò e ti condurrò e dagli estremi confini del settentrione ti farò salire e ti condurrò sui monti d'Israele. 3 Spezzerò l'arco nella tua mano sinistra e farò cadere le frecce dalla tua mano destra. 4 Tu cadrai sui monti d'Israele con tutte le tue schiere e i popoli che sono con te: ti ho destinato in pasto agli uccelli rapaci d'ogni specie e alle bestie selvatiche. 5 Tu sarai abbattuto in aperta campagna, perché io l'ho detto. Oracolo del Signore Dio.
6 Manderò un fuoco su Magòg e sopra quelli che abitano tranquilli le isole: sapranno che io sono il Signore. 7 Farò conoscere il mio nome santo in mezzo al mio popolo Israele, e non permetterò che il mio santo nome sia profanato; le genti sapranno che io sono il Signore, santo in Israele. 8 Ecco, questo avviene e si compie - parola del Signore Dio -: è questo il giorno di cui ho parlato. 9 Gli abitanti delle città d'Israele usciranno e per accendere il fuoco bruceranno armi, scudi grandi e piccoli e archi e frecce e mazze e giavellotti e con quelle alimenteranno il fuoco per sette anni. 10 Non andranno a prendere la legna nei campi e neppure a tagliarla nei boschi perché faranno il fuoco con le armi: spoglieranno coloro che li avevano spogliati e deprederanno coloro che li avevano saccheggiati. Parola del Signore Dio.....


...........vi ricordate che vi dissi che la parola Bergoglio contiene le lettere GOG ecco la risposta.... Ber-Gog-lio......non è un caso!!! 


mercoledì 27 aprile 2016

IL serafino della Magnetosfera

IL serafino della Magnetosfera

Un idea simpatica!


Certamente la scienza sorriderà, 
la curiosa forma della nostra magnetosfera assomiglia 
tantissimo ad un serafino!

Si ovviamente le linee di forza del campo magnetico sono incalcolabili e le fasce di Van Allen, la forma curiosa è provocata dal vento solare sembra assomigliare vagamente ad un angelo, qualcuno potrebbe anche pensare ad un ragno, ma sinceramente l'idea dell'angelo è assai più carina. 



La curiosa assomiglianza!

venerdì 22 aprile 2016

La battaglia è già Iniziata

22 aprile 2016

La battaglia è già Iniziata

Ecco cosa oggi la Madre di Dio mi ha detto, stavo tagliando l'erba nel mio giardino, e come al solito se faccio qualche lavoro, prego; ad un certo punto, sento come se i raggi del sole fossero dita, che mi toccavano sulle spalle, un soffio di aria tiepida, mi ha come accarezzato il volto, subito ho percepito una presenza, sono rimasto perplesso, e ho chiesto chi fosse, ponendo una domanda speciale, che solo IL Signore, Sua Madre  potevano rispondere, nessun demone potrebbe mai rispondere a quella domanda(non posso rivelarla).

Caro figlio, non trovo nessuno nel mondo che asciughi le mie lacrime, che attenui i dolori del Mio Signore, nessuno si sacrifica per alleggerire il suo fardello che voi(esseri umani) riversate su di Esso giorno per giorno, con tanto odio e peccato; solo pochi sono a Dio fedeli, il resto è già tenebra, venite nella mia chiesa a chiedere perdono, Mio figlio è sempre li per voi che vi attende. 
Ma voi(la parte del mondo che ancora fedele) che ci amate, rimanete fedeli a Mio figlio Gesù, siate irremovibili fin al martirio.
I potenti del mondo, tessono e tramano contro l'ovile rimasto a Dio fedele.
Fra non molto tutti guarderanno al drago seduto la dove non è il suo trono ed esso detterà legge al mondo e troppi si prostreranno, allora molti miei figli dovranno trovar rifugio, le città saranno saccheggiate, i suoi sicari saranno ovunque, anche nel clero, saranno irriconoscibili come spiriti, molti figli degli uomini vedendosi persi, muteranno padrone, anche chi oggi dice io non sarò mai. 
Per cui vi ho dato preghiere potenti, perchè la mia presenza sia tra voi e in voi, arma e protezione; ma nessuno ne fa uso, tranne questo mio figlio. 
Se i miei eletti non torneranno alla povertà da cui sono usciti, anch'essi potrebbero cadere, presi dal danaro e dal lusso, perchè il serpente antico, sa come far cadere i figli degli uomini.
Nessuno a questo mondo sarà immune dal fascino del male, tutti anche voi che vi credete santi, sarete provati, con il fuoco vivo, e molti perderanno i propri figli/e, genitori, sposi e amici.
La battaglia è già iniziata, sta solo a voi Figlioli far si che essa sia vinta dal Mio e vostro Signore e Maestro Gesù, per evitare una guerra più grande e distruttiva, che Mio Figlio vorrebbe evitare, ma la sua disperazione cresce di giorno in giorno, vedendo tanti figli perdere le proprie anime. Per tanto figli, vi chiedo digiuni, confessioni frequenti, preghiere senza numero, ricevete santamente il suo sangue e corpo come si riceve un Re. Ciò che nel libro della rivelazione fu scritto, si compirà, parola per parola, nessuno conosce il tempo solo il Padre Celeste, perchè così ad Esso è piaciuto.

Ti Benedico figlio e tu benedici quanti si rivolgono a te in Mio nome.

martedì 19 aprile 2016

Il Sangue della Vita


Il Sangue della vita eterna.






Come il sangue ossigenato è il sangue che da Vita, così il sangue della morte è quello privo d'ossigeno, cioè ricco di anidride carbonica, che uccide. Come esiste la luce che da vita così esiste la luce che da morte, ci sono molti parallelismi, attorno a noi. La luce può essere vita e può essere morte, come esiste lo spirito della Vita così esiste lo spirito della morte. ma bisogna capirsi, perchè esistono due morti, quella del corpo e quell'anima. la prima è quella naturale, quella che Gesù chiamava sonno, mentre la seconda è la morte eterna o definita da noi dannazione, cioè privazione di Dio. Ma parallelamente esiste anche due tipi di Vita, la vita naturale e vita etera o spirituale. Come esiste lo Spirito della Vita che da vita sia nel mondo materiale, così nel mondo spirituale, così esiste lo spirito della morte, che può dare morte naturale, ma anche morte eterna. 

Dio da la vita, ma come tale può toglierla. La morte del corpo, è un fattore naturale e non è la morte dell'anima, essa è l'uomo che la cerca non è Dio che te la da, come la Fede è l'uomo che la vuole e la cerca, Dio aspetta un tuo atto di fede, verso di Lui, il credo sincero sentito, non a parole, ma nei fatti, nei sentimenti, nell'anima, in un pensiero contrito, dispiaciuto del peccato arrecato, sia a Dio che al suo creato. Dio cerca il tuo sacrificio non fine a se stesso, ma per gli altri; se no il sacrificio di Suo Figlio sarebbe stato vano, per cui apprezza il sacrificio di chi fa la Sua volontà, nei Suoi tempi e nei Suoi modi. Se il tuo sangue non è purificato dal sacrificio esso va perso, per cui devi far sì che il tuo sangue si fonda con il Sangue di Cristo, così il tuo sarà il Suo e viceversa, allora capirai cosa significa. Quando Lui sarà te, e tu Lui, saprai la verità. Dio non è sanguinario, come nell'antichità si pensava, ma Dio vuole il tuo sangue, per dar vita, perchè il sangue da vita, ma esso non deve andar perso senza un motivo, esso può essere sparso solo se esso rigenera. Solo il sangue nel sacrificio dell'altare da Vita, perchè quel vino diviene sangue puro, diviene Sangue di Cristo e chi beve quel Sangue divino diviene parte di Cristo, e con Cristo diviene parte del tutto, ma Cristo ha voluto far di più, ci ha dato anche un pane che con il suo sangue divine carne, ecco che in noi si compie il miracolo della vita, chiunque riceve in stato di grazia(senza peccato) il Sangue e la carne avrà il corpo di Cristo, sarà santo in quell'istante, perchè parte di Cristo.

Come l'acqua da vita, alla terra e la purifica così il sangue di viene sole di Vita. 
L'acqua diviene sangue, diviene luce di vita eterna.

Cristo dando il suo sangue per noi ha dato a noi sia la vita eterna che sostiene quella naturale, senza il sangue che è luce, nulla di quello che esiste c'è. Chi non passa attraverso la Sua Vita, non avrà la vita eterna. 

Non sia sprecato o disperso il sangue e la carne di vita eterna, chi agisce contro il corpo di vita eterna perderà l'eternità.







venerdì 15 aprile 2016

Preghiera per ottenere protezione

9 aprile 2016

L'Angelo - G. scrivi:

Specifica: La preghiera va letta tutta solo le parti in neretto. Le parti in rosso, sono delle specifiche per far capire che noi esseri umani le recitiamo al posto degli angeli, come se fossero loro a recitarle, questo serve per farsi che gli angeli le recitino con noi. Quindi queste parti in rosso non vanno lette, spero di essere stato chiaro.


Preghiera che S. Michele dedica al genere umano, contro le potenze delle tenebre.

1-Per gli esseri umani:
O tu figlia del Padre Celeste, tenero fiore di soavi profumi, inonda i nostri cuori della tua Santa grazia, affinché siamo degni di esser chiamati tuoi figli, di esser tuoi servitori in eterno, noi ti amiamo, noi ti chiamiamo, soccorrici, liberaci, proteggici, portaci la gloria della Santissima Trinità.
E così Sia Amen.
3Gloria al Padre.

2-Gli angeli tutti:
O tu Verginissima Sposa di Dio, sposa tra le spose sei tu Madre Nostra, noi accoriamo a te e a te sottomettiamo ogni nostra volontà, ti riconosciamo quale stella splendente del firmamento su tutti noi, dove l'Eterno Nostro Padre, Re dei re, ha trovato la Madre perfetta del Nostro Signore l'Emanuel.
E così Sia Amen.
3Gloria al Padre

3-L'angelo supplica:
O Madre dolcissima di Pietà, dal tuo grembo immacolato è nato il Nostro Re incarnato, che ha riconquistato con il Suo sangue ciò che gli apparteneva, che ha donato al genere umano se stesso, immolandosi come agnello, per il Suo atto, tutta la creazione è stata rigenerata, come acqua purificata, Tu come Lui, nata nel tempo, dell'Eterno Padre. Noi ti supplichevoli creature Vostre chiamati ad essere figli del Padre, del Figlio e della Madre Sua Eterna, invochiamo sugli esseri umani, la Tua gloriosa assistenza o Nostra Sovrana, amore del Padre e del Figlio Celeste, creatura perfetta, potente sei Tu; infondi in negli uomini l'amore di Dio. Liberali dallo spirito pervertitore del falso profeta e dell'anticristo e da ogni tentazione satanica, soccorrili in ogni loro necessità, guariscili da ogni malattia, e noi tuoi servitori combatteremo al loro fianco notte e giorno, perché la vittoria sia Nostra.
E così Sia Amen.
3Gloria al Padre


4-Esseri umani:
O Ancella perfettissima del Signore Nostro Dio, amore castissimo del suo Figlio, implora per noi il Figlio Tuo Gesù e Nostro Dio, che ci copra con il suo Sacratissimo e Santissimo sangue.
Ti chiediamo riduci il potere di morte del figlio delle tenebre, schiaccia O Madre Nostra sotto il tuo calcagno Satana, riducilo in schiavitù, rendilo a noi inoffensivo a coloro che ti amano, ma ti supplichiamo O Madre Nostra di soccorrere anche coloro che sono a Dio lontani, perdonali e istilla nei loro cuori il desiderio di amare il Nostro Signore.
Noi miseri peccatori, preghiamo ad unisono la salvezza per tutto il genere umano.
Noi miseri peccatori contriti dal dolore, per molti peccati che il mondo ha riversato contro Dio, desideriamo con tutto il nostro cuore, con tutto il nostro amore, aiutarti a salvare quante più anime possibile affinché sia allontanata dal mondo la sua fine, ma secondo la volontà di Dio.
E così Sia Amen.
3 Gloria al Padre


5-O tu Immacolata tra tutte le donne, castissima Madre del Salvatore, ti supplichiamo, ti imploriamo, liberaci dallo spirito maligno di coloro che portano al mondo confusione, dominali con la potenza che l'Eterno Padre ti ha donato, mandaci a noi il Salvatore e coloro che devono a noi insegnarci la giusta via, donaci gli apostoli che siano degni del Signore tuo Dio, che non temano, l'ardire di Satana, che non temano di essere martiri della chiesa.
E così Sia Amen.
3 Gloria al Padre.


6-O tu fiore dei fiori, rosa profumatissima, giglio candido, puro riempici del tuo dolce amore, noi ti riconosciamo quale nostra Mamma Celeste, quale nostro tutto e mediante Te, ci sottomettiamo al Tuo Figlio e Sovrano del Mondo, affinché esso imprima sulle nostre fronti il Suo sigillo, in modo che nessun' altro spirito maligno ponga il Suo. Noi ti supplichiamo per la Gloria del Padre Celeste, del Figlio Celeste e dello Spirito Santo, di esaudirci .
E così Sia Amen.
3 Gloria al Padre


7-O Padre Santo, Dio Eterno, Immortale, fonte di ogni bene, Nostro Eterno amore, noi ci affidiamo e ci abbandoniamo al Tuo immenso amore, ci sottomettiamo e consacriamo le nostre anime, alla volontà del Tuo unico Figlio e della Tua Figlia, Sposa e Madre Maria Santissima, ti supplichiamo rendici forti nella fede, costanti nella volontà, tenaci contro le insidie del nemico, umili contro le tentazioni degli uomini, apri i nostri occhi, affinché possiamo distinguere la luce dalle tenebre e comprendere la verità che gli uomini malvagi celano. Noi tuoi figli Ti amiamo e ci sottomettiamo alla Tua potenza e alla Tua gloria infinita.
E così Sia Amen.

Recitare 3 Pater(corretti)
3 Ave, 3 Gloria, e qualche altra preghiera a voi cara.



L'Angelo: Fratello nostro e apostolo del Signore diffondi, a tutti gli esseri umani che desiderano avere ed ottenere protezione dagli angeli santi, preghino con questa preghiera e noi vi proteggeremo da ogni pericolo del corpo e dell'anima, allontaneremo le vostre paure, rendendovi coraggiosi, valorosi, per affrontare senza timore le tenebre che avanzano.


mercoledì 13 aprile 2016

Messaggio. Rinunciate a Satana?

12 aprile 2016

Miei cari e dolci figli, fino a quando il Padre Celeste mi darà voce Io vi parlerò!





Il mio cuore di Madre è sempre più triste, dolente, nel vedere questo mondo precipitato nelle tenebre del peccato, preso dalle spire di satana, che sempre più lo avvolge.
Nella suo inganno siete caduti, vi siete addormentati, egli vi ha confuso la mente e oscurato l'anima, ha condotto a voi forze oscure capaci di far sembrare gioioso il mondo, dissimula una verità e mescolata sagacemente con parole soavi, tanto da rendere il veleno sano, sembra luce ma è solo un riflesso.

Gli ho concesso il modo per ritornare nell'ovile, ma vuole essere libero. Non prega me, ne Mio Figlio, confonde volutamente il povero con il sensibile, coloro che lo seguono hanno lo sguardo ottenebrato, vitreo, in loro la fiamma della vita si spegne e una fiamma azzurra la sostituisce. Figli/e degli uomini se non placate i vostri animi, immergendovi nella pace e nella verità del Mio Figlio e Dio Gesù, presto il peccato coprirà la terra e il suo segno sarà ovunque.
Per questo vi chiedo con il cuore pieno di dolore, di rinunciare al peccato, per Cristo Nostro Signore

Rinunciate voi a satana?
Rinunciate voi a divenire suoi servi?
Rinunciate voi allo spirito menzognero?
Rinunciate voi ad operare il male?
Rinunciate voi alle discordie?
Rinunciate voi alle lussuria?
Rinunciate voi ad ogni tentazione?


Voi amate Gesù mio Figlio?
Se lo amate farete quanto vi ha ordinato e non c'è nessuno figlio degli uomini che può dir diversamente. Amate nella purezza, amate nella comprensione, amate e donatevi senza condizione.
La Sua Parola è vita Eterna, la Sua legge è perfetta ed equilibrata, nessuno sfugge, è una lama senza tempo.

Rinunciate al peccato! Rinunciate al peccato! Rinunciate al peccato!


Vi Benedico nel Nome S. S.mo del Padre Eterno, del Figlio Eterno, dello Spirito Santo Eterno.

lunedì 11 aprile 2016

Cristo fondamento Assoluto!

Cristo fondamento Assoluto!






Messaggio 7 luglio 1990

Caro figlio

Io Tuo Dio e Figlio del Padre Celeste vengo a te per spiegarti in modo semplice affinché tu possa comprendere bene questa parola, Io tentai di spiegare a molti prima di te, ma ho visto che il mondo non vuol capire, spero dunque tu faccia buon uso di essa.

Ascolta le mie parole e medita!

Io sono il fondamento, sul quale poggia tutta la creazione, come roccia, come montagna, come pietra dura e indistruttibile. Chi poggia su di Me la sua certezza, non vacillerà, troverà sicuro rifugio, e la sua casa sarà solida in eterno.
L'uomo fu fatto di fango nella creazione, ciò che edifica è fango, egli costruisce la sua dimora sul e con il fango, nessuno che sia di fango potrà mai essere roccia.
Io faccio diventare le mie cose fondamento se lo voglio, ma senza la mia volontà nessuno assume in se il mio fondamento. Ho lasciato il modo per divenir parte del mio fondamento, un giorno tu lo capirai.


°°°°°°°°°°°°°°°

Oggi a distanza di molti anni ho ripreso in mano questo messaggio di Cristo... veramente Criptico, ma per me non così tanto.

Ora vediamo di aiutarvi a capire cosa c'è scritto in esso!
Questo semplicissimo testo è molto più vasto di quanto si possa immaginare, infatti già dalla prima frase si comprende che spazia dall'inizio della creazione fino alla sua fine, nel testo apocalittico, quindi c'è dentro tutto.

......................

La parte più importante della parola di Cristo. È la parte in neretto.
La prima parte è una presentazione, un richiamo. Quindi la salto.
Pongo il testo come se fosse una lista, così si comprende meglio.

...........................

Io Tuo Dio e Figlio del Padre Celeste vengo a te per spigarti in modo semplice affinché tu possa comprendere bene questa parola, Io tentai di spigare a molti prima di te, ma ho visto che il mondo non vuol capire, spero dunque tu faccia buon uso di essa.

Ascolta le Mie parole e medita!

Io sono il fondamento, sul quale poggia tutta la creazione.
Io sono roccia, montagna, pietra dura e indistruttibile.
Chi poggia su di Me la sua certezza, non vacillerà, troverà sicuro rifugio, e la sua casa sarà solida in eterno.
L'uomo fu fatto di fango nella creazione, ciò che edifica è fango, egli costruisce la sua dimora sul e con il fango, nessuno che sia di fango potrà mai essere roccia.
Io faccio diventare le mie cose fondamento se lo voglio, ma senza la mia volontà nessuno assume in se il mio fondamento. Ho lasciato il modo per divenir parte del mio fondamento, un giorno tu lo capirai.

................

il testo è diviso in tre parti:

Io sono il fondamento,
sul quale poggia tutta la creazione,
Io sono roccia, montagna, pietra dura e indistruttibile.
Chi poggia su di Me la sua certezza,
non vacillerà, troverà sicuro rifugio, e la sua casa sarà solida in eterno.
.................

L'uomo fu fatto di fango nella creazione,
ciò che edifica è fango,
egli costruisce la sua dimora sul e con il fango,
nessuno che sia di fango potrà mai essere roccia.
.................

Io faccio diventare le mie cose fondamento se lo voglio,
ma senza la mia volontà nessuno assume in se il mio fondamento.
Ho lasciato il modo per divenir parte del mio fondamento,
un giorno tu lo capirai.

.................

primo parte:



Io sono il fondamento,
sul quale poggia tutta la creazione,
Io sono roccia, montagna, pietra dura e indistruttibile.
Chi poggia su di Me la sua certezza,
non vacillerà, troverà sicuro rifugio, e la sua casa sarà solida in eterno.

Spiegazione:
Io sono il fondamento,
Gesù parla di se come fondamento Assoluto, non esiste nessun altro tranne il Padre Suo che è in Lui, che sia fondamento.
sul quale poggia tutta la creazione,
cioè di tutto quello che esiste. Qui il passo trae la sua origine dalla genesi, Cristo dice si se che è su questo Fondamento che è Lui stesso, si è fondata la creazione, poggia la creazione. Questo è un concetto che va molto più in là che la sola fede, è un concetto che prende anche un aspetto astronomico-fisico universale.

Io sono roccia, montagna, pietra dura e indistruttibile.
Dice di essere roccia, montagna, pietra, queste parole le ritroviamo in tutta la sacra scrittura, noi cristiani abbiamo i vangeli come testo fondamentale, su cui si struttura tutta la parola di Cristo. E in essi ritroviamo queste parole, roccia, montagna, pietra, associaste a diverse situazioni. Ma qui Gesù fa un azione diversa, in questo testo egli pone un principio assoluto, e dice di se che egli E' roccia, montagna e pietra, perché fa questa specifica? Vediamo intanto di capire il resto poi vedremo di comprendere tutto nell'insieme. Dice che questa roccia, montagna e pietra è indistruttibile, cioè che egli è forte, è solido, e non si smuove, e nulla lo può distruggere.

Chi poggia su di Me la sua certezza,
qui cambia discorso, anche se figurativamente mantiene la stessa continuità di pensiero, infatti esso è sempre riferito al concetto soprastante. Poggia sul fondamento assoluto, cioè su di Lui” su di Me” la certezza della fede, cioè la fedeltà a Cristo. Dice poi:

non vacillerà, troverà sicuro rifugio, e la sua casa sarà solida in eterno.
Chi poggia su di Lui la sua fede”casa”, cioè chi la poggia sul suo fondamento, sulla sua roccia, montagna, pietra non vacillerà, cioè un terremoto non la farà crollare, e la sua casa, inteso come anima, sarà solida per sempre, cioè diverrà immortale.

...................

Seconda parte:





L'uomo fu fatto di fango nella creazione,
Come si legge nella genesi, che Dio crea l'uomo dal fango, cioè dall'argilla impastata con acqua. la chiesa, gli antichi avevano dato molti sensi alla questione, ma io guardo a questo discorso ora, che nella frase ha un senso diverso nel contesto complessivo dell'intero discorso, Gesù vuole ricordare a noi che siamo stati fatti di fango, vediamo di capire perché ce lo ricorda?


ciò che edifica è fango,
Gesù dice che le nostre cose, che noi facciamo sono come il fango, anzi non come ma sono fango, questo significa che le cose che noi creiamo non durano, svaniscono, si dissolvono, si squagliano, ritornano spesso alla loro origine. Ma questa frase figurativa ha un senso ben preciso, anche nel peccato, perché il peccato non è solido, anche esso è come fango. Ma c'è anche un altro interrogativo da porci, la carne nostra nasce quindi da un trasformazione della materia fango in carne umana, ma fa capire che questa carne è debole, fragile, che tende a dissolversi, non è coerente, anche se diventasse argilla solida, ma può sempre tornare fango.


egli costruisce la sua dimora sul e con il fango,
vuol farci capire qualcosa di molto importante...dice che costruiamo sia le case, che le nostre cose sul fango e con il fango, in pratica ci sta dicendo che noi poggiamo gran parte della nostra vita su cose che non portano da nessuna parte, la nostra vita è una vita spesso di fango.


nessuno che sia di fango potrà mai essere roccia.
Questa ultima frase, è molto sibillina, intende un aspetto fondamentale, che richiama a mio avviso i vangeli, il fatto di dire nessuno che è fatto di fango sarà mai roccia, indica che noi non siamo roccia, ne pietra, ne montagna, ma siamo solo fatti di fango, cioè di carne, e siamo deboli, fragili, peccatori, questo da dicendo, ma il fatto di specifica nessuno che sia fatto di fango potrà mai essere roccia, indica una separazione, tra noi e Lui, noi siamo carne e non siamo dei, siamo carne, materia ma non siamo solidi, non siamo indistruttibili, la nostra natura è, e proviene dal fango e al fango torneremo, o alla cenere come si dice anche. Qui la specifica indica qualcosa di molto preciso.

Andiamo avanti.

....................



Io faccio diventare le mie cose fondamento se lo voglio,

ecco qui specifica una volontà precisa e dice che solo se Lui vuole fa diventare fondamento quello che Lui “Gesù-Dio “ desidera.

ma senza la mia volontà nessuno assume in se il mio fondamento.
Ulteriore precisazione dice che senza una sua volontà il “fango” essere umano, non può divenire fondamento.

Ho lasciato il modo per divenir parte del mio fondamento,
poi aggiunge come precisazione, che l'essere umano non diventa fondamento come è LUI, Cristo, ma parte di Lui, è molto diverso, è precisazione che evidentemente fa per far capire che c'è ancora diversità tra noi e Lui. E per far capire che noi mai diventeremo fondamento, ma potremo solo divenir parte di questo fondamento. Dice che ha lascia il modo, cioè ha insegnato come si diviene fondamento.

un giorno tu lo capirai.
E dice a me, che io scoprirò, capirò come si diviene fondamento. Questa specifica fa capire, che nessun altro sapeva questa cosa, e che questa è una rivelazione che ha fatto solo a Me. Il fatto di dire “Tu”, indentifica il soggetto con precisione e lo riconosce nello scrivente.

....................





Ora vediamo di capire cosa dice nel complesso esattamente tutto questo discorso.
Ho scritto più sopra che esso ha notevoli collegamenti sia nel A.T. che nel N.T, mi soffermo solo nel nuovo, lascio a ad altri pensar al vecchio, se credono. Allora dove Gesù parla di roccia, di montagna e di Pietra, sono tre elementi che trattano dello stesso argomento, Gesù dice di se essere la roccia, la pietra e la montagna quindi esso dice di essere solido non fango, e perché porta il paragone con il fango, questo modo di parlare porta direttamente a delle parabole nei vangeli, alla casa sulla roccia, e all'affermazione di Gesù che dice “su questa roccia fonderò la mia chiesa” etc, su queste due parabole è fondato principalmente questo discorso.
il fango è un elemento molto simile alla sabbia, anche se per certi versi più tenace, vischioso, ma se c'è molta acqua anch'esso diviene tutto liquido e viene portato via.
Un fiume di fango è più pericoloso di un fiume di sabbia, e in questo c'è un senso ben preciso.

Mat 7,24 Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia. 25 Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia. 26 Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, è simile a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia. 27 Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde, e la sua rovina fu grande».

Dalla parabola cosa comprendiamo che Gesù sta parlando di se stesso, egli è la roccia, è la pietra è la montagna, sono tutti parallelismi che parlano tutti della stessa persona, Egli Stesso Cristo Gesù.
Non si riferisce ad altra roccia, e non c'è altra montagna, ne altra pietra. Gesù nel testo del messaggio dice di se stesso Io sono roccia, montagna, pietra, perché lo specifica?
Perché l'uomo di chiesa ha fatto confusione, credendo che Cristo non parlasse di se stesso quando disse a Pietro, “Su questa roccia edificherò la mia chiesa” essi, la chiesa hanno pensato che fosse riferito a Pietro e non a Gesù. Invece in questo messaggio Gesù è molto perentorio molto preciso, e ci fa capire che è questa la verità, usando un sistema diverso, dicendo che noi siamo fango; infatti se ci pensiamo bene se io edifico una casa, sul fango o sulla sabbia e viene il fiume o terremoto, la casa crolla, questo Gesù nel testo lo fa capire molto chiaramente. Come per dire sull'uomo non si può poggiare le fondamento per una casa, ne per una chiesa, perché le sue fondamenta sono fragili come argilla, come fango, come sabbia, sono deboli, non sono forti come roccia, pietra o montagna. Se la chiesa fosse poggiata su Pietro come essa stessa va dicendo da secoli, essa sarebbe già crollata, invece la chiesa si poggia e pone il suo fondamento in Cristo Gesù, non in Pietro in in uomo di fango. Nessuno vuole togliere a Pietro la sua predominanza sugli altri apostoli, ma non si può dire che Pietro fosse la pietra o roccia descritta da Gesù,ne la montagna, perché la chiesa pone le sue radici su Cristo, e le sue fondamenta sono saldate sulla roccia, pietra e montagna che è Cristo Dio. Solo stando su Cristo, la chiesa non crollerà, se la chiesa pensa di spostare il suo baricentro su Pietro ecco la essa inizia a vacillare e qualsiasi fiumana le potrà far sfracellare al suolo. La terza parte Gesù insegna che nei testi dei vangeli esiste in modo per divenire parte di esso, un modo“occulto” il modo per rendere parte del fondamento di Cristo un essere umano, cioè farlo divenire simile alla roccia o alla Pietra, ma non sarà mai la vera Roccia e il vero Fondamento perché Gesù lo dice. Solo uno è Dio, gli uomini non saranno mai dei, puoi divenir santo, puoi divenir angelo, puoi anche sedere sul trono di Dio, se Cristo te lo permette, ma divenir dio no!


E io scrissi di questo divenir parte del fondamento, proprio dalla cosiddetta lavanda dei piedi.




Che la chiesa crede essere un atto di umiltà, invece non è affatto così, perché Cristo non avrebbe mai detto agli apostoli «Se non ti laverò, non avrai parte con me» e "sapete cosa vi ho fatto?", che senso avrebbe aver affermato ciò, nessun senso... non era un atto di pietà, niente di tutto questo....

Cristo fa diventare parte di se, cioè parte del suo fondamento gli apostoli, non solo Pietro, ma tutti in egual modo, mediante il rito della lavanda dei piedi, questo rito fa diventare il fango solido, ma non diventa pietra, ne roccia, ne montagna. Se la chiesa fosse fondata sul fango si sarebbe già sgretolata! Innalzate Cristo e non ponete nessun uomo al di sopra, neppure gli apostoli.



L'uomo è stato creato con il fango, come può il fango sorreggere una chiesa?
Se la chiesa fosse fondata sul fango si sarebbe già sgretolata!
Ma Cristo che è montagna, roccia e pietra può sorreggere una, mille chiese.
Cristo per consolidare questo fango lo rende parte di se!
Ma non è roccia, ne Pietra!

Il fondamento, non è un papa, un vescovo, un cardinale, un profeta, un apostolo, ma solo Cristo!



Non ridete di me, perché qualcuno potrebbe ridere di voi.

Gesù e le sue parole!! importante!!!

Gesù e le sue parole!! importante!!!

Sul testo rilasciato in questi giorni da Francesco I° sulla fine dei lavori del Sinodo.

Non ho nessuna intenzione di entrare nello specifico, anche perché non voglio trasgredire quello che mi è stato chiesto da Cristo. Però vorrei dire solo una cosa, sto leggendo il testo, per capire, non per rispondere, anche se la tentazione c'è, ma non lo farò, in cui tutti stanno sviluppando polemiche da una parte all'altra, chi a favore e chi contro, è lecito per tutti dire quel che pensano ed è anche doveroso difendere la parte a cui crede di appartenere, nel giusto o nell'errore, però io vorrei dire solo questo, quello che Gesù mi ha insegnato sulla stesura di un documento qualsiasi esso sia.

Riporto le sue parole, così non mi sbaglio: ricevuto nel 1989.

Caro figlio fa molta attenzione quando leggerai nel tempo scritti degli uomini, di qualsiasi tipo, bada a come essi sono scritti, posti etc e ricorda solo questo. Quando un uomo vuole celare e nascondere, con astuzia una parola diversa da quella che Io vi ho dato fa appello a tutta la sua intelligenza, ma se questa non basta subentra lo spirito del male che è dotato di un intelligenza assai più sopraffina della vostra, e dove voi non riuscite egli riesce a celare nelle pieghe dei pensieri il seme velenoso della perdizione, che crea per tutti scompiglio, angoscia, perché l'anima di chi è vicino a Me si ribella, senza però far capire profondamente dove si cela l'inganno, se voi non chiedete a Me la grazia santificante di comprendere, rimanete spaesati, confusi, senza sapere cosa fare e cosa pensare, a causa di questo, molti figli anche miei, si perdono e prendono vie errate. Quindi figlio fa attenzione e rimani nelle mia legge, nella mia parola, non prendere nulla di quello che non viene da Me. Rimani fermo su quello che è di Me, tu rimani saldo al Verbo, altro non ti serve, se farai della mia parola, la tua parola, Io ti darò il regno dei cieli, altro non serve, gli uomini possono scrivere tutto quello che vogliono, ma più di quello che io ho posto non c'è, il resto è un sovrappiù, che viene dal maligno.”


Chi vuol capire capirà!


Scusate ho appena ricevuto un messaggio proprio da Gesù Cristo pocanzi...

"Se un pastore chiunque esso sia, contraddice la Mia parola, e ne fornisce una ambigua, qualsiasi appartenente alla Mia Chiesa ha la mia autorità nel stralciare quel documento, gettarlo nel fuoco e continuare a seguire la Mia parola"




domenica 10 aprile 2016

La Madre di Dio chiede di pregare per la chiesa.


Messaggio Sabato 9 Aprile.

La Madre di Dio chiede di Pregare!
Appello urgente!


Cari figli, in questi tempi dolorosi, pieni di angoscia per il mondo, vi prego pregate e digiunate per i vostri pastori, per la chiesa, se volete che essi tornino a Cristo, offritemi e consacrate al cuore immacolato del Mio Figlio le vostre vite e di quanti amate, pregate ogni giorno per le anime del purgatorio. 

Offrite ai primi apostoli del Mio Gesù, novene, perchè lì tenga forti nella fede, nella sofferenza, nella debolezza, lontani da satana quanto lontano è il cielo dalla terra, saldi nei pensieri e amanti del Mio Gesù, che tengano sempre altro il Suo vessillo, che lo portino con fierezza e nessun altro segno, che non indietreggino quando il tempo si farà oscuro, quando la confusione mescolerà le coscienze, Dio non tollererà altri errori.

Cari figli, come Madre della grazia Divina, non amo portare a voi cattive notizie, ma il mondo va in perdizione, condotto da forze avverse a voi,  soffiano sempre più forti e accendo gli animi, turbinano in voi desideri di libertà dal vostro Creatore.
Desideri immondi, desideri di ribellione, contro la legge divina, salgono a Dio. Non si mescoli il vero con il falso, non si confondano gli animi dei fedeli, non si insegnino cose che appaio giuste, ma giuste non sono.

Rimanete nella Legge del Signore Mio Dio!
O chiesa di Cristo!

°°°°°°°°°°°°°°°°


Attenzione questo messaggio è particolare, non è un messaggio consueto, ha rifermenti precisi ed indirizzati, io non posso dir nulla di più, ma personalmente consiglio di pregare per BXVI oltre quello che chiede la Madre di Dio,  perchè finché questo pontefice che si considera non più tale è in vita, tutto il mondo può ancora stare tranquillo. basta non dico altro.

FALSE VERITÀ

Noi uomini pretendiamo che il Signore ogni giorno che passa ci dica una cosa diversa, ci informi di tutto quello che dovrà accader...