lunedì 2 maggio 2016

Possessioni inguaribili derivate da adulterio.

Possessioni inguaribili derivate da adulterio.




Voglio precisare ed estendere il concetto, legato al discorso adulterio che tutti gli esseri umani dovrebbero sapere e tener ben presente, specie chi è credente in Cristo.

Coloro che si sposano in seconde/etc. nozze, e producono figli, devono sapere che il peccato che essi producono dalla loro unione ricade sul nascituro, essendo che l'unione non è accettata da Dio, perché Dio accetta solo la prima unione definita sacra, oltretutto se essa è pure legata da Dio, ancora peggio. 

I peccati prodotti fuori dal matrimonio quindi da adulteri, ricadendo nei figli perché essi sono il risultato del prodotto dell'adulterio, ed essi sono maledetti. 

Perché il peccato è una maledizione, prodotto dal maligno, per quello si chiama maledetto. Considerando questo, se i figli dovessero morire prima del battesimo, non si salvano, se i figli fanno una vita convertita da veri cristiani, allora li interviene il Signore, deciderà lui caso per caso, ma attenzione, i figli di genitori adulteri che portano in se la prova del peccato dei genitori, cioè l'adulterio in forma di maledizione, spesso sono soggetti a possessioni, gli esorcisti devono sempre chiedere durante il rito all'eventuale entità, se la persona è figlio/a derivata da adulterio, da qui si comprende se la possessione può essere guarita o no. Nel caso non si riesca a risolvere la possessione c'è una possibilità di salvare il figlio; primo i genitori non dovrebbero più avere rapporti tra di loro, secondo devono vivere una vita quasi consacrata, terzo devono chiedere finché sono in vita di riprendere su di loro quel peccato che è nel figlio, solo così espiando il peccato generato nel figlio, possono salvarlo, perché il figlio diviene figlio del peccato, solo in questo modo è possibile salvare il figlio. Non si può fare diversamente.

Fintanto che i genitori non abbiano espiato in toto il peccato che è prodotto dalla loro unione adultera, il figlio non uscirà dalla sua condizione. 

Se i figli hanno la fortuna di non cadere in stato di possessione, nella loro vita, se si vogliono salvare dall'inferno dovrebbero destinare la loro vita al prossimo.

Una cosa nella chiesa non dovrebbero entrare persone che sono state generate da seconde o terze nozze, proprio perché comunque sia, il soggetto porta in se il marchio del peccato anche quando diviene prete, questo può incidere sul essere un buon prete.


Un altro discorso che devo aggiungere... molto importante...

Il problema è che la gente non vuole capire che il peccato si genera nel momento in cui tu, come soggetto o soggetti principali create qualcosa fuori dal concetto di sposalizio naturale tra due soggetti che erano "puri" attenzione che questo preclude anche un altro discorso, relativo al fidanzamento o al non aver avuto prima altri rapporti prematrimoniali con conseguenti aborti, attenzione perchè allora anche il primo matrimonio potrebbe essere anzi a Dio è un adulterio, si perchè quello che conta non è solo il matrimonio innanzi a Dio, ma proprio l'unione carnale, dalla quale può nascere un figlio o essere abortito, questo primo figlio è il figlio naturale sul quale non c'è nulla, rispetto al nascituro uscito da una relazione predente anche pre-matrimoniale.
Se la donna o l'uomo non si sposano tra di loro pure avendo un figlio naturale prematrimoniale, e si spostano dopo con altri soggetti in chiesa prima di tutto il matrimonio non dovrebbe essere celebrato, perchè in questo caso esso è nullo. Secondo se le persone che aginfono al primo matrimonio hanno con altri figli, fanno adulterio e il figlio che nasce da questo matrimonio contrae lo stesso peccato.
Quindi i preti devono accertarsi sempre che i due fidanzati non abbiano avuto figli o aborti da altri soggetti .


Un amica mi ha posto una domanda, e se è frutto di aborto?

Quello che conta in queste cose, è la volontà cioè la decisione, se i due sono consenzienti è adulterio, ma se invece solo uno lo è non è adulterio, ma stupro, per cui il frutto non ricade sotto le stesse condizioni..



Aggiungo .

Questo genere di peccato, lo possono fare anche i preti che essendo sposati con Dio, se hanno un rapporto adultero fuori dal matrimonio con Dio, è la stessa cosa, solo che il figlio generato da questo rapporto è anche peggiore di quello degli altri di gran lunga peggiore, diviene ancora peggio se il prete si lega con una suora  e ancora peggio se il grado del sacerdote è elevato o con come si dice nella profezia riguardante l'anticristo con una religiosa cristiana(tradimento) dedita al culto di satana... allora si genera il figlio del peccato che è 6 volte maledetto, perchè dico sei volte perchè deriva dal grado del soggetto sacerdotale, quindi qui c'è diversità, assolutamente si, tra i figli nati da un semplice adulterio e dai figli nati da adulterio sacerdotale di diverso grado .... una notevole diversità. Però questo fa capire che se l'ultimo è maledetto anche i primi lo sono, con una diversità di grado, nei primi si può risolvere seguendo delle precise prescrizioni, negli ultimi no.



Quali sono le conseguenze sulla vita di una persona da questo tipo di peccato, è facile che la persona che è nata da questo tipo di peccato, possa ricadere nella sua vita adulta nello stesso tipo di peccato. Perché il peccato tende a perpetrarsi nella vita delle persone. Come anche da genitori bestemmiatori impenitenti, è facile che i figli portino con se lo stesso tipo di peccato, non solo per loro stessi sono investiti nella loro giovinezza da questo, e quindi emulano i genitori, ma anche perchè nel momento che si procreano i figli, essi vengono in qualche modo macchiati dai peccati dei genitori. Per questo io spesso dico alle giovani coppie quando decidono di darsi un figlio, di confessarsi, comunicarsi, e pregare prima di farlo, proprio perchè eliminando ogni peccato, si generano figli che sono veramente puri, forse voi direte che sono eccessivamente restrittivo, ma se non fossi così, non comunicherei una parola giusta e vera, e il Signore recriminerebbe a me.


Scusate ho ricevuto pochi minuti fa un parola da Gesù Importante:

Figlio comunica che questi eventi si possono correggere, solo se la donna o l'uomo che ha capito di aver fatto peccato grave, consacra prima della sua nascita, il figlio/a a Me e nel caso dopo la sua nascita non sopra i 12 anni di età. Solo in questo caso io tolgo il peccato.

°°°°°°°°°°°°°°°°

Come si fa? in sostanza è una riparazione, cioè i genitori assieme o la madre/padre che sanno di questo adulterio, e se ne rendono conto, quindi desiderano riparare il peccato, fanno dono a Dio del loro figlio/a, questo atto ripaga del peccato di adulterio, e lo cancella. Ovviamente meglio che venga fatto prima della nascita, perchè il figlio non subisca danno nel suo spirito e anche nel suo essere, però eventualmente , non sopra i 12 anni. Quindi è una donazione, una consacrazione in riparazione, non confondiamo con il battesimo, che non centra nulla.

Credo il Signore sia venuto incontro a molti. 




Messaggio della S.Sma Ruah

La S.Sma Ruah parla al mondo e ai fedeli. Sabato 14 ottobre 2017 ore 3:00 Messaggio di questa mattina: Ho deciso di porre l...