mercoledì 28 giugno 2017

Padre, Figlio, il mistero.





Sabato 24 giugno 2017

Gesù: Io sono, il figlio del Dio vivente e sono il Padre.


Caro figlio oggi ti voglio rivelare un aspetto della mia identità molto importante.
Come tu ben sai fin ora ho portato avanti con te un metodo affinché tu possa capire e maturare bene tutti gli aspetti anche più profondi della mia deità, in modo tale che ti spaventassi innanzi alla verità tutta insieme, che per un essere umano è assai difficile da accettare, per cui ho scelto questo sistema per prepararti pian piano ad accettare la Verità vera e Santa.

Come tu ben sai e io dissi ai miei apostoli e sempre Io ho detto di essere il Padre e il Padre è in Me, ma allo stesso tempo ho detto anche di esserne il figlio, ovviamente voi non avete inteso e molta confusione si è fatta nel corso del tempo. Così vedo ora di spiegare affinché sia fatta chiarezza definitivamente.

Io sono fatto della stessa sostanza del Padre, perché provengo e sono generato da Lui ma non creato, mediante mia Madre Maria. Perché non creato, perché io a differenza vostra non sono stato cavato e plasmato con il materiale di questo mondo, non sono stato modellato per assomigliarci, quindi non sono creato, ma sono generato dal Padre mio Celeste, quindi sono suo figlio in senso genetico del termine, così voi capite bene.

Essendo io figlio del Padre come ho detto un giorno tornerò alla sua destra, come sono andato così tornerò, cioè riporterò il mio stato da spirituale a carnale(materiale) così ero in terra quando risorsi, carnale ma puro, quando tornerò riprenderò carne, così chi mi vedrà saprà che IO sono Dio con Dio.
Gl’increduli sapranno e duri di mente anche gli ostinati del mio stesso ovile capiranno, proprio coloro che tanto hanno bastonato i santi, da me mandati, per correggere i figli degli uomini.

Ma prima che Io nacqui in terra, ero via vivo presso il Padre Mio celeste, Io già esistevo, questo per voi vi è impossibile da capire, e sopratutto da accettare, eppure è così. Vi dissi, che vidi cadere Satana dal cielo, sulla terra, questo attesta che io prima che la voi fosse creati in principio Io ero già Figlio del Padre mio Celeste, assistetti anch'io alla sua ribellione, alla sua decisione insensata, ma come il Padre Mio, amiamo la libertà di ogni nostra creatura, non vogliamo obbligare nessuno a credere, ne a sottostare senza la propria volontà a Dio, amiamo fortemente che siano tutti a volerlo, e proviamo i nostri figli, anche con il martirio se è necessario come atto estremo, d’amore verso Dio. Vi proviamo ma non vi tentiamo, questo aspetto lo realizza il nemico, l’oppositore che in origine si oppose alla volontà di Dio, perché anch'esso si sentiva un Dio e voleva esserlo, un Dio sopra gli dei onnipotenti, un principe che il Padre mio concesse molto, tanto da farlo un principe, in se aveva un carattere di dominio e di oppressione voleva sempre emergere come il migliore, il più forte, il più grande, il più intelligente ed astuto, insomma voleva essere il primo tra i primi ed una volta superato e conquistata la vetta dei primi, tentò di superare anche il Padre mio Celeste, nel suo cuore da molto ambiva a sedersi sul Trono dell’onnipotente finché un giorno, portò il suo trono sopra a quello del Padre Mio, nulla valse tentar di farlo desistere, nulla servì, oramai il suo peccato lo aveva deciso e compiuto. Gli esseri immortali, non sono come voi, che potete decidere e cambiare idea con facilità, Noi ponderiamo molto bene il da farsi, e quando ci muoviamo conosciamo tutti gli aspetti del divenire e tutti i pro e i contro, per cui la sua scelta fu ben ponderata conosceva bene i rischi, ma nel suo orgoglio smisurato credeva che le schiere ad egli asservite fossero molte di più, ed invece all'improvviso alcuni ingannati si sono schierati ancora con Dio, per cui si venne a trovare in netta minoranza, ma la guerra fu devastante per molti, e molti perirono con lui, condannati da se stessi, dalle loro stesse azioni a vagare su questa terra per molto tempo, prima che il Padre Mio decise di crearvi.

Si vi ho detto a Noi, perché Io sono Figlio del Padre e padre a mia volta. Sono il Padre e sono un Padre. Per cui sono nato per volontà del Padre come aveva preannunciato a voi, perché sapeste che sarei nato in mezzo a voi, come uno di voi, mi sono fatto carne, mediante la Nostra/Mia stessa creatura, creata da Noi in principio durante la creazione di questo mondo.

Io sono il Padre ed il Padre è in Me, ma io siedo sul trono del Padre e verrò alla sua destra nel giorno del grande giudizio. Queste parole voi non le avete intese, ecco cosa significa essere il Padre e al tempo stesso essere figlio. Il Padre Re dei Re, Signore dei signori, ha 24 vegliardi i suoi generalissimi Re e Dei che si sono sottomessi volontariamente alla sua Potenza e Gloria, Egli è il Primo e sarà l’ultimo da sempre, il capo degli dei Onnipotenti, Io che sono suo Figlio incarnato nella creatura plasmata da Lui, ho 12 apostoli che resi i miei 12 fondamenti. Ognuno di noi è Padre sia nello spirito che nella carne, di esseri sia spirituali che carnali, IO e il Padre Mio, cioè Noi, siamo Padri di esseri spirituali, il Padre mio creò i suoi figli, altri spiriti come gli angeli di ogni forma e potere, così feci Io, sia nel Nostro regno eterno che in terra, mi creai 12 figli e molti altri spiritualmente miei figli, per ciò Io sono Padre. Sono Padre perché nel Padre provengo, cioè dal Padre Celeste sono venuto, carne della sua carne, spirito del suo spirito, generato ma non plasmato, ma al tempo stesso sono me stesso, figlio di Dio, per cui essendo Io nato nel tempo dell’origine, nel principio dei principi, nei cieli eterni, prima della mia nascita terrena, Io Sono il Padre e con il Padre vivo in eterno. Dissi chi vede me vede il Padre, perché Io sono immagine del Padre Celeste, perché vengo da Lui e sono in Lui e Lui in Me. Come in Me c’è anche la mia Madre Eterna e la Mia Madre terrena, perché Io sono la Trinità Dio. In Me vive il Padre, lo Spirito Santo e la Madre mia terrena, Io sono Loro e loro sono Me. Il Padre, mi ha incarnato nella sua creatura, mantenuta pura ed immacolata perché fosse Madre del Dio vivente.
.



FALSE VERITÀ

Noi uomini pretendiamo che il Signore ogni giorno che passa ci dica una cosa diversa, ci informi di tutto quello che dovrà accader...